What’s with this cappuccino obsession?

In Italia, clienti e fornitori si affannano per non farti iniziare il lavoro se prima non hai bevuto un cappuccino. All’estero, clienti e fornitori si affannano perché tu possa fare colazione in un posto dove sappiano fare bene il cappuccino. Ragazzi, non so come dirvelo: l’unica cosa che mi piace del cappuccino è la decorazione […]

In Italia, clienti e fornitori si affannano per non farti iniziare il lavoro se prima non hai bevuto un cappuccino.
All’estero, clienti e fornitori si affannano perché tu possa fare colazione in un posto dove sappiano fare bene il cappuccino.
Ragazzi, non so come dirvelo: l’unica cosa che mi piace del cappuccino è la decorazione con il latte. E non siete capaci di farla.

4 Comments

  1. Giustamente poi mi fanno notare… fare bene? Parliamone!

    A Gerusalemme, è una sbobba senza schiuma fatta con il caffé americano come base; a Porto, è tutta schiuma su una base con cioccolato e liquore; a Parigi, è una specie di dolce con la panna montata; a Londra, è qualcosa di molto simile a ciò che ottennero gli americani durante il loro Boston Tea Party; a Dublino, è qualcosa da sciacquare via in fretta con una buona dose di whiskey. Ma perché non mi offrite un caffé turco, un latte e burro, una cioccolata, un té o direttamente un whiskey?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.