La verità è che la gente sta male

Telefonata:"Buongiorno, mi scusi, l’ho svegliata?"<voce assonnatissima> "Mah, sono le 10.30 della domenica mattina, veda un po’ lei…""Ah, bene, sono contento di non averLa disturbata"<espressione perplessa che il cliente non può vedere>"Senta, stavo pensando, che nella prima anticamera starebbe proprio bene un tappeto persiano…"<espressione sarcastica e voce ancora assonnata> "Mi fa molto piacere sentirlo.""Bene, bene… pensavo […]

Post riempitivo:

…altrimenti mi scrivete lamentandovi che non scrivo mai (ma se mi leggete con tanto interesse potreste anche commentare, ogni tanto). Sto giocando ad "Oblivion IV". E’ bellino, in realtà, con una grafica eccezionale, ma io vorrei sapere perché in questo genere di videogiochi succedono sempre cose del tipo…faccio un esempio: comincia il gioco e siete […]

Morandi, l’arte all’ombra dell’elastico

Dal Corriere di oggi… Morandi, l’arte all’ombra dell’elastico Una delle ultime ricerche di Luigi Ghirri, che forse ci può offrire la chiave per capire il senso della sua fotografia, è dedicata ai due studi di Giorgio Morandi, quello di via Fondazza a Bologna e quello di Grizzana, sulle colline vicino alla città. Siamo nel 1990, […]

La trama del tempo sulle immagini

Dal Manifesto di oggi. La trama del tempo sulle immagini – ANDREA PINOTTI Storico dell.arte e filosofo, Georges Didi-Huberman rappresenta una delle voci più originali nel variegato contesto degli studi sulla cultura visuale: fin dai primi lavori il suo percorso si è caratterizzato per una serrata critica alla tradizionale storiografia artistica, a suo avviso sterilmente […]

Antonello da Messina alle scuderie del Quirinale

Finalmente una che forse riuscirò ad andare a vedere… (articolo dal Corriere di oggi) Com’era mediterraneo Antonello – GIOVANNI CARANDENTE G enio assoluto della pittura, Antonello da Messina è presente con 37 dipinti (sul totale dei 45 conosciuti) negli spazi, piuttosto brutti, delle Scuderie del Quirinale, poco adatti all’arte antica, che non hanno potuto avvalersi […]

Retrospettiva Ingres al Louvre

Grande invidia per chi potrà andarla a vedere…(dal Corriere della Sera di ieri) Louvre, un tocco d’Ingres – IVO BONACCORSI PARIGI – Alla grande retrospettiva di Ingres apertasi nelle settimane scorse al Musée Louvre si produce un bizzarro fenomeno e proprio nell.epoca delle mostre blockbusters e delle mega affluenze: la dissoluzione immediata delle teorie nebulose […]